Anche i gatti soffrono!

Nell’immaginario comune i gatti sono animali facili da tenere, indipendenti, che creano pochi problemi e soprattutto molto meno emotivi dei cani.
Nulla di più sbagliato! È vero: i gatti sono più indipendenti e apparentemente meno complicati da gestire; ma con l’esperienza accumulata nelle mie consulenze, posso assicurarti che soffrono moltissimo e diventano problematici se i loro bisogni non vengono soddisfatti.

Tieni presente che il gatto è un predatore e porta con sé tutti gli istinti collegati alla caccia: se essi non vengono in qualche modo vissuti, portano frustrazione. Potresti fare a te e al tuo micio un regalo speciale e richiedere una semplice consulenza per farlo vivere ancora più in armonia con la sua natura nonostante sia in casa e non libero.

Sarò felice di darti tutti una serie di suggerimenti su come rendere l’habitat più a misura di gatto, su come stimolare la sua routine quotidiana e su come rafforzare la vostra relazione svolgendo delle attività insieme.

Quale argomento ti interessa?

Fa pipì fuori dalla lettiera

Alla base di questo possono esserci una moltitudine di cause, da quelle organiche a quelle comportamentali. A volte invece è semplicemente il tipo o la posizione della lettiera che non va bene. Serve in ogni caso un’analisi accurata della situazione.

Marcatura urinaria

I gatti usano l’urina per marcare il territorio. Se c’è un conflitto con altri gatti o quando sono insicuri, utilizzano la marcatura più frequentemente.Tra le cause possono esserci, per esempio, cambiamenti nella vita quotidiana (per es. traslochi, nuovi mobili, un nuovo componente in famiglia, sia umano che animale) o l’arrivo di nuovi gatti nelle vicinanze. Anche qui occorre andare a fondo.

I gatti usano l’urina per marcare il territorio. Se c’è un conflitto con altri gatti o quando sono insicuri, utilizzano la marcatura più frequentemente.Tra le cause possono esserci, per esempio, cambiamenti nella vita quotidiana (per es. traslochi, nuovi mobili, un nuovo componente in famiglia, sia umano che animale) o l’arrivo di nuovi gatti nelle vicinanze. Anche qui occorre andare a fondo.

È aggressivo col proprietario/a

Quante volte sono stata contattata dai clienti perché erano terrorizzati dai continuo attacchi che i gatti facevano ai loro polpacci o piedi, spesso nel bel mezzo della notte o dopo un agguato in casa?

La causa qui è spesso dovuta ad una sottostimolazione di quei gatti che vivono in solitudine senza un compagno gatto e/o senza poter uscire fuori.

Le soluzioni in questo caso variano a seconda della situazione e del gatto, e portano sempre con sé un arricchimento ambientale e un cambiamento della routine giornaliera.

Nei casi di aggressività eccessiva, è sempre bene consultare il proprio veterinario poiché l’agressivitá potrebbe anche essere causata da malessere o dolore.

Graffia i mobili

Il graffio dei gatti per difendersi, marcare il territorio, giocare e farsi le unghie è un comportamento del tutto naturale. Non bisogna reprimerlo, piuttosto indirizzarlo su oggetti appositi e portarli ad usarli con diversi stratagemmi.

Comportamenti compulsivi

Alcuni gatti particolarmente stressati possono avere dei comportamenti compulsivi come il leccamento continuo del pelo.

La pulizia del pelo in realtà è un attofisiologico collegato ad uno stato di benessere del gatto, che grazie ad un rilascio di alcuni ormoni, si calma e sirasserena. Illeccamento compulsivo può avere diverse cause, a partire da quelle fisiologiche come parassiti o allergie. Escluse queste cause, bisogna andare a cercare le cause stressogene che hanno portato il gatto a questo forte malessere emotivo. In questi casi spesso è necessario l’intervento di un veterinario comportamentalista.

Vocalizzazioni eccessive

Quando i gatti miagolano lo fanno soprattutto per attirare l’attenzione o per chiedere cibo. Se i richiami diventano eccessivi le cause possono essere diverse: un’abitudine che va tolta, la noia, la perdita di un compagno. Nello stesso tempo possono essere collegate ad alcuni disordini neurologici o ad alcune patologie metaboliche, in questo caso é sempre bene chiedere il consulto con un veterinario.

Il gatto è depresso

La depressione nei gatti è una di quelle patologie meno riconosciute, perché viene scambiata per pigrizia o poca socievolezza del gatto. In realtà un gatto che sta fermo quasi tutto il giorno, minimizza le sue azioni, si “rende invisibile”, è un gatto depresso. Le cause possono essere svariate e vanno analizzate.

Ansia da separazione

Anche i gatti soffrono molto la solitudine, nonostante vengano descritti come autonomi ed indipendenti. In realtà, nella maggior parte dei casi, amano la compagnia dei loro amici umani e soffrono spesso la loro assenza. Per aiutarli in questo caso ci sono diverse possibilità: valutare l’adozione di un altro gatto che possa essere di compagnia (ma la scelta sul tipo di gatto deve essere accurata), si possono fare diverse attività che stancano il gatto prima di uscire, e in generale cambiare routine e arricchire l’ambiente.

Come coadiuvante a queste situazioni aiuta molto spesso la floriterapia.

Ciao sono Ruth!

Fin da piccola sono stata affascinata da tutti gli animali e il mio entusiasmo per loro è cresciuto con l’età.

Dopo essermi laureata in scienze naturali e fatto svariati lavori -sia da biologa sia in altri ambiti-, ho studiato e ottenuto la certificazione di consulente della relazione felina e sono diventata educatrice cinofila, specializzata nell’approccio cognitivo relazionale. In altre parole: non “addestro” soloi cani affinché “ubbidiscano”, ma faccio anche in modo che sviluppino il loro miglior potenziale, crescano come individui, e che la relazione con la loro persona di riferimento diventi ricca di bellissime esperienze e naturalmente priva di stress.

Come consulente della relazione felina ho le competenze per lavorare anche con i gatti, per i quali nutro un grande amore. Anche in questo casoposso essere la persona che cercavi nella soluzione ai problemi, attraverso pratiche e consigli fondati sui miei studi e sulle mie molteplici esperienze.

Come lavoro

Quando un amante dei gatti ha bisogno di aiuto, supporto o consigli sui molti possibili problemi e preoccupazioni che circondano il suo amato animale domestico, posso offrire due tipi di consigli:

1) Consulenza online

Vuoi che ti aiuti a capire il tuo animale ma per motivi logistici non possiamo incontrarci? La tecnologia ci viene incontro. Alcune problematiche possono essere risolte senza necessità di vedersi di persona.

2) Visita a domicilio

Vuoi che ti aiuti a capire il tuo animale facendo una visita a domicilio o intraprendere un percorso educativo? Nessun problema, se sei in un posto dove io possa raggiungerti facilmente. Abito a Berlino ma spesso mi trovo anche in Italia, in particolare a Roma o in Sardegna.

Prezzi

Il prezzo varia a seconda se la consulenza è online o se sono visite a domicilio e di quanto io mi debba spostare per arrivare da te.

Per una consulenza online il prezzo parte da 40€/h

Testimonianze

Ruth è una persona fantastica! La passione che mette nel suo lavoro e la disponibilità sono impagabili e si trovano in ben pochi professionisti. Grazie al lavoro che abbiamo fatto insieme i miei gatti sono più tranquilli e sereni.. Cosa che nessun veterinario era mai riuscito ad aiutarmi a fare! Preparata e dalla pazienza infinita. La consiglierei non solo a chi ha problemi con i propri amici pelosi, ma anche a tutte le persone che vogliono capire meglio i loro animali. È estremamente importante sapere come interagiscono e i loro bisogni. Grazie Ruth!

– Angie Bertorello –

Ruth è disponibilissima già da subito. Molto scrupolosa e insaziabile di qualsiasi dettaglio del comportamento del vostro animale, così da non trascurare nessuna informazione. Del resto i nostri pelosi possiamo solo intuirli, interpretarli: per tutto il resto c’è Ruth! Io avevo un problema di urine inappropriate nel mio micio più grande, e grazie ad una serie complessa di domande alle quali ruth mi ha sottoposta riguardanti:ambiente che circonda il gatto, abitudini alimentari, relazionali e di altro tipo, storia del gatto ecc. siamo riuscite, una volta che ci siamo accertate che i valori delle urine fossero rientrati nella norma, ad individuare il disagio. In tutto questo periodo Ruth mi suggeriva atteggiamenti e modifiche anche riguardanti le lettiere per esempio, da mettere in campo, per tamponare, bisognava andare per tentativi ovviamente. Un mesetto di studio e di controlli per le urine e oggi possiamo dire di aver circoscritto il problema, che è ancora in parte presente ma ora è chiara la direzione in cui muoversi perché veramente io stavo brancolando nel buio. Devo anche dire che nel periodo di studio del mio piccolo peloso, Ruth mi ha anche aiutata in termini alimentari, supportata ovviamente dalla sua veterinaria, a intraprendere un altro tipo di dieta che si è verificata efficace dal punto di vista clinico, e gratificante dal punto di vista della gola: il peloso ha messo su quel chiletto che gli mancava e anche il suo pelo c’ha guadagnato (e lui è più sorridente).

Quindi Grazie a Ruth per la sua presenza costante! La differenza nel lavoro la fa la passione che uno ci mette, e Ruth ce ne mette parecchia!

 

– Sara –

Contatti

E-mail: info@larcadiruth.com

WhatsApp (solo messaggi) +49 1761 7373733

Successivamente ci accorderemo telefonicamente sulle modalità della consulenza/percorso, la durata e il costo.