L’incontro con l’Angelo nr.1 

13 Giugno 2019 

Berlin-Saint Jean Pied de Port

Parto da Berlino all’alba, e per la prima volta in tanti anni alla domanda se ho un portatile con me da tirare fuori ai controlli urlo un liberatorio e felice “No! Vado a fare il cammino di Santiago”!. Tutta la stanchezza accumulata nei giorni precedenti per aver lavorato il triplo per programmare tutto, i dubbi, le paure, le ansie, tutto sparito! Solo una incontenibile voglia di partire!

A Roma ho giusto tre ore di tempo per andare a visitare i miei genitori, poi mio papá mi ha accompagnato a Ciampino dove ho preso l’aereo per Lourdes. 

Indescrivibile la gioia durante il volo.Il cuore scoppiava. 

Invano cerco i famosi “taxi collettivi”, dei quali non se ne vede neanche l’ombra. Insieme ad altri due compagni di viaggio decidiamo di prendere il treno per Bajon e poi per Saint Jean, ma purtroppo il treno é in ritardo e quindi siamo consapevoli che perderemo la coincidenza per Saint Jean. In nostra salvezza accorre Patrizia, la titolare dell’ostello “La vita é bella” dove avevo prenotato la prima notte, che proprio a Bajon ci manda un suo amico tassista a prenderci! Ci fa trovare anche la cena pronta, nonostante ormai fosse molto tardi e  visto che sono pienissimi mi fa dormire con lei in stanza. Al cammino oggi chiedo di farmi ritrovare la fiducia, la forza e di allontanare da me questa ansia che ormai mi accompagna da troppo tempo.

Patrizia sarà l’Angelo Nr. 1 incontrato sul cammino. Vado a letto stanca ma felice, e mi addormento con un sorriso sulle labbra. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *